ARSENALE AUSTRIACO
piazza Arsenale
37126 Verona (vr)
VISUALIZZA LA MAPPA

GIORNO DI CHIUSURA
aperto tutti i giorni

ORARI DI APERTURA
08.30/21.00 (inverno 08.30/18.00)

ARSENALE AUSTRIACO


Costruito attorno alla metà del XIX secolo dagli austriaci, che gli dettero l’aspetto di un grande castello medioevale in stile neoromanico, l'Arsenale Franz Joseph der Erste sembra quasi un tutt’uno con il maniero di Castelvecchio, a cui è indissolubilmente legato dal magnifico Ponte Scaligero.

Negli anni della dominazione austriaca sul Lombardo Veneto la città di Verona era una importante piazzaforte militare e molte sue infrastrutture furono rafforzate per inserirla nella linea difensiva del Quadrilatero, che includeva anche Mantova, Pastrengo e Legnago. In città e provincia vennero realizzati Forti e strade militari che mutarono l'assetto urbano. Le fortezze, edificate con caratteristiche comuni che rispettavano il decalogo militare dell'epoca, erano a pianta poligonale, più basse e larghe delle precedenti per contrastare le artiglierie sempre più potenti. L'unico forte che si discosta da queste caratteristiche è l'Arsenale Franz Joseph der Erste, costruito tra il 1840 ed il 1861 nella zona nord di Verona, quasi unito a Castelvecchio tramite il Ponte Scaligero. Ricorda infatti un castello medioevale in stile neoromanico e sorge su una superficie di oltre sessantamila metri quadrati, con UNA PLANIMETRIA SIMILE ALL'ARSENALE IMPERIALE DI VIENNA. Si tratta di uno dei più grandiosi complessi militari dell'epoca, il cui impianto è ordinato in un sistema di assi cartesiani con spazi liberi di prato e alberi che dividono gli edifici e danno organicità d'insieme. L'Arsenale è costituito da nove corpi di fabbrica, funzionalmente distinti in corti destinate a magazzini, depositi e laboratori, immersi nel verde di una rigogliosa natura. La facciata principale contrasta con la consueta architettura delle caserme, normalmente spoglia e rispondente ai soli fini bellici, e rimanda al vicino Castelvecchio, anch'esso adibito a caserma sotto gli Austriaci. Gli elementi architettonici sono tipici del rundbogenstil (stile circolare, con ripetizione di elementi uguali su un impianto geometrico modulare) con forti richiami al Romanico. 

Gli austriaci ripresero infatti l'antico stile romanico molto presente in città immergendo la grande fortezza nel contesto urbano e dandole colori gioiosi dal rosso al giallo e bianco, che seguono la tipica tradizione veronese. La facciata a liste alterne di cotto e tufo, con l'inserimento di arcate pensili bianche che coronano le finestre e vengono riprese nel sottotetto, sottolinea ancora una volta la peculiarità coloristica ed impressionistica di questa città. Sopra il portone di accesso si eleva una finestra bifora separata da una colonna, mentre ai lati ed all'altezza del portone le finestre sono semplici. Le esili torri angolari dalla merlatura dentellata con due finestre ai lati abbracciano le aree laterali, che presentano bifore al primo e secondo piano. Ai lati si allunga un muro di cinta di modesta altezza. Appena varcato l'ingresso ci si trova nell'atrio, sede del comando, dove un accesso speculare a quello d'entrata immette nell'ampio giardino. La facciata interna è simile a quella esterna, con torrette e aree laterali ingentilite da bifore. Ai lati dell'edificio principale sorgono due fabbricati per gli alloggi degli ufficiali, caratterizzati da ELEGANTI SOFFITTI CON VOLTE A BOTTE CHE SEPARANO GLI AMBIENTI e danno compattezza alla struttura. Oltre il giardino si incontra la facciata sud, più piccola e modesta: una semplice copertura a capanna sovrasta il portone centrale e le due finestre laterali. Gli edifici ad est erano destinati a magazzini, ed anche in questi si trovano i soffitti con volte a crociera interne a cui corrispondono i contrafforti esterni alternati a pilastri. Nell'atrio di collegamento all'area ovest sono visitabili i capannoni costruiti a partire dalla prima guerra mondiale in muratura gialla che hanno occupato gli originali cortili. La corte ovest è costituita da due corpi lineari da uno e due piani chiusi da un fabbricato destinato a scuderie. Dal 1995 il complesso è gestito dal Comune di Verona, che ha adibito il giardino a parco giochi mentre alcune delle aree interne ospitano occasionali mostre di pittura, scultura e fotografia. Nella parte destra della struttura è stato ricavato un parcheggio di superficie, particolarmente apprezzato per la sua vicinanza al centro della città.

>> Link consigliati  | CASTELVECCHIO | MUSEO DI CASTELVECCHIO | PIZZERIE E TRATTORIE |



ARSENALE AUSTRIACO
piazza Arsenale
37126 Verona (vr)
VISUALIZZA LA MAPPA

GIORNO DI CHIUSURA
aperto tutti i giorni

ORARI DI APERTURA
08.30/21.00 (inverno 08.30/18.00)