HEARTBEAT OF IRREDUCIBLE CURVES



in queste settimane la galleria Studio La Città ospita la mostra THE HEARTBEAT OF IRREDUCIBLE CURVES, personale all’artista americano di origini giapponesi Jacob Hashimoto. Con questa esposizione l’artista prosegue la sua ricerca sull’intersezione tra paesaggio e astrazione, attraverso nuove opere a parete, realizzate a partire dai suoi celebri “aquiloni”, creati per l’occasione con pattern inediti. La mostra a Verona arricchisce il programma espositivo dell’artista il quale, sempre con Studio la Città, sarà presente anche a Venezia, all’interno della collettiva Recursions & Mutations, sull’Isola della Giudecca in occasione della 58a edizione della Biennale. Contrariamente alle opere di grandi e grandissime dimensioni, che solitamente distinguono l’operato dell’artista, per questa personale a Studio la Città, Hashimoto ha diversificato molto misure e colori, proponendo anche lavori piccoli, composti da moduli geometrici in carta giapponese con minuziosi collages variopinti.
 
In alcuni casi i disegni si presentano più rigorosi e schematici, in altri appaiono come delle calligrafie sinuose o dei merletti: tutte queste sovrapposizioni stratificate e leggerissime però, sono accomunate dalla continua ricerca sulla modularità e sul paesaggio. Nelle opere di Jacob Hashimoto, i singoli componenti agiscono come delle molecole che, unendosi secondo modelli ben studiati, danno vita a veri e propri ecosistemi, siano essi naturali, vegetali o umanizzati. L’artista in autunno tornerà in Italia per arricchire l’allestimento esistente con una grande ed inedita installazione sospesa, che completerà il suo progetto, inaugurando la nuova stagione espositiva di Studio la Città.
 
>> INGRESSO LIBERO; la galleria è aperta da martedì a sabato. orario 09.00/13.00 e 15.00/19.00
>> Per essere sempre aggiornato, metti Mi Piace sulla nostra pagina WWW.FACEBOOK.COM/VERONA.NET

ALTRI EVENTI IN PROGRAMMA PRESSO Galleria STUDIO LA CITTA’