LA TEMPESTA



ore 21.15: questa sera, nell’ambito del Festival Shakesperiano di Verona, la compagnia Teatro Stabile di Napoli e la compagnia del Teatro Nazionale di Genova mettono in scena LA TEMPESTA; opera di William Shakespeare con adattamento e regia di Luigi Fusco. La Tempesta tradizionalmente ritenuta l’addio al teatro di William Shakespeare poiché si tratta dell’ultima opera interamente sua, viene proposta nel suo nuovo adattamento a firma del regista Luca De Fusco. “Noi ne faremo un atto di addio al Novecento che deve subire l’arrivo del nuovo millennio - spiega Fusco – Eros Pagni sarà quindi un mago chiuso nel suo luogo di studio e di riflessione, che si trasfigura con giochi di allucinazioni, creando un’isola che non c’è”. Tutto è nella testa del mago “compresi Ariel e Calibano, che diventano in questa lettura una sorta di Jekyll e Hyde. Il resto appare all’intellettuale novecentesco come pura barbarie millennial, che non comprende, che riesce ancora se non a sconfiggere almeno a contenere, ma alla quale sa che dovrà alla fine arrendersi. Un ragionamento sull’oggi, sul disgusto del nostro tempo che sempre più si diffonde in molti di noi e che credo renderà facile e struggente l’identificazione degli spettatori con Prosper”. Sul palco accanto a Eros Pagni ci saranno Gaia Aprea, Alessandro Balletta, Silvia Biancalana, Paolo Cresta, Gennaro di Biase, Alessandra Pacifico Griffini, Gianluca Musiu, Alfonso Postiglione, Carlo Sciaccaluga, Francesco Scolaro, Paolo Serra, Enzo Turrin.
 
>> BIGLIETTO platea numerata 29,00 euro; gradinata 18,00; gradinata ridotta 10,00 (giovani e anziani)
>> Per essere sempre aggiornato, metti Mi Piace sulla nostra pagina WWW.FACEBOOK.COM/VERONA.NET

ALTRI EVENTI IN PROGRAMMA PRESSO TEATRO ROMANO