IL CASO KAUFMANN



Giunta alla sua 37ma edizione, la rassegna Il Grande Teatro propone quest’anno otto spettacoli nell’arco di cinque mesi. Tre classici, un omaggio a Svevo e quattro a firma di autori contemporanei. Come da tradizione ormai consolidata nei giovedì di spettacolo, alle ore 18.00, gli attori incontreranno il pubblico nel foyer del Teatro Nuovo. 
 
Inaugura la rassegna, dal 7 al 12 novembre, IL CASO KAUFMANN trasposizione teatrale dell’omonimo romanzo di Giovanni Grasso ispirato a una storia vera. Ne sono interpreti Franco Branciaroli, Graziano Piazza, Viola Graziosi, Franca Penone, Piergiorgio Fasolo, Alessandro Albertin e Andrea Bonella. Lo spettacolo si avvale della regia di Piero Maccarinelli ed è prodotto dal Centro Teatrale Bresciano, dal Teatro Stabile di Torino, dal Teatro Stabile di Verona e da Il Parioli... Leo Kaufmann, sessantenne vedovo, è uno stimato commerciante ebreo e presidente della comunità ebraica di Norimberga. Un suo grande amico gli chiede di prendersi cura della figlia Irene e di aiutarla a stabilirsi a Norimberga. Irene piomba come un raggio di sole nella vita di Leo. Ha vent’anni, è bella, e tra i due s’instaura un rapporto speciale fatto di stima, affetto e attrazione. Lei però è ariana, e le leggi razziali stabiliscono che il popolo ebreo è nemico della Germania. Leo sarà condannato a morte per il reato di inquinamento razziale. La corte stabilirà infatti che tra i due c’è stata una relazione di carattere sessuale. Alla vigilia dell’esecuzione, Kaufmann chiederà di poter vedere il cappellano. Non per una conversione in punto di morte, ma per fare recapitare a Irene un ultimo messaggio.
 
>> BIGLIETTO platea palchi 26,00 euro; balconata 23,00; galleria 15,00; 2° galleria 10,00. Repliche dal martedì al sabato alle 20.45 e domenica alle 16.00. Prevendite presso Teatro Nuovo e BoxOffice Verona
>> Per essere sempre aggiornato, metti Mi Piace sulla nostra pagina WWW.FACEBOOK.COM/VERONA.NET

ALTRI EVENTI IN PROGRAMMA PRESSO TEATRO NUOVO