SECONDA BALENA

vicolo Balena, 2
37121 Verona (vr)
VISUALIZZA LA MAPPA

045.4936382
web Seconda Balena
mail Seconda Balena

LUNEDI 11.00-23.30
MARTEDI 11.00-23.30
MERCOLEDI 11.00-23.30
GIOVEDI 11.00-23.30
VENERDI 11.00-23.30
SABATO 11.00-23.30
DOMENICA 11.00-23.30

COPERTI INTERNI: 30
COPERTI ESTERNI: 20

presenti su Facebook
si accetta Pos / Bancomat
si accettano Buoni Pasto
animazione / serate a tema
servizio bar
cucina / piatti caldi
selezione distillati
cocktails / long drinks
plateatico / giardino
vini veronesi
vini italiani
vini europei
birre alla spina
piccoli animali
accesso wi-fi
locali climatizzati
we speak english
se habla español




SECONDA BALENA


La pedonale via Mazzini è la strada dello shopping veronese per eccellenza, su cui si affaccia una ininterrotta sequenza di prestigiosi negozi delle maggiori griffe italiane ed internazionali. Ad ogni ora del giorno è un continuo via vai di veronesi che fanno acquisti e di turisti che si spostano dall’Arena alla Casa di Giulietta. Ma bastano un paio di svolte per ritrovarsi in vicolo Balena e scoprire un locale in cui il tempo sembra fermarsi. E’ la Locanda della Seconda Balena, e ci arrivate prendendo via Quattro Spade in direzione di Porta Borsari e voltando alla prima a sinistra. La Locanda non è un bar o un ristorante, ma UNA OSTERIA AUTENTICA, DI QUELLE TIPICHE DI VERONA con gente che mangia e beve a tutte le ore, che legge il giornale e si ritrova con gli amici. In una atmosfera rilassata e molto informale. L’ambientazione è rustica e vagamente medievale: un’unica sala con al centro una colonna nera. Tutto intorno sparsi qua e là tavoli in legno massiccio e botti dipinte, sgabelli, troni e un comodo divano alla Friends vicino all’ingresso; vecchie insegne in metallo e quadri che rimandano ai tempi andati. C’è anche un piccolo plateatico riparato tra le case, che i fumatori utilizzano in ogni stagione. 
 
All'Aperitivo preparano crostoni con salse pinzimonio e affettati, una grande varietà di tartine e i favolosi Cocci della Locanda: le loro POLENTINE CALDE SERVITE CON PASTISSADA, FUNGHI misti, Stracotto d’asino, Moscardini in umido, Baccalà mantecato, Seppie in nero, Soppressa e formaggi. A pranzo e cena una bella scelta di prodotti fatti in casa, dalla pasta ai sughi, e ogni giorno tanti fuori menù in base a quello trovano “di bello e buono al mercato”. Sia piatti della tradizione che fantasie dell chef. Di primo Gnocchi di patate con pomodorini spadellati e basilico; Gnocchi di malga con ragù di capriolo; Bigoli con ragù di anatra o puledro; Canederli; Tortelli con basilico e pinoli, melanzane e ricotta affumicata, monte veronese, tartufo. Per secondo Tartara di manzo, cavallo o salmone affumicato; Fagottino di Speck e Bufala; Tomino alla piastra con Speck; Carne Salà cruda e cotta, Carrè di Maiale Affumicato, Baccalà mantecato e poi ancora verdure cotte e grigliate, insalatone, taglieri di salumi e formaggi. Come ogni vera osteria hanno moltissimi vini (in totale qualcosa come 200 referenze), sia veronesi che italiani e stranieri; tutti di piccole e selezionate cantine, con una produzione sotto le 100mila bottiglie l’anno. Ci sono anche grappe e distillati, qualche buona birra artigianale e intrugli da aperitivo (tipo Spritz e Hugo) ma anche questi fatti con prodotti artigianali. Una trentina i vini disponibili alla mescita, che variano seguendo il divenire delle stagioni.
I PROSSIMI EVENTI IN PROGRAMMA PRESSO SECONDA BALENA